Cetara

Un piccolo borgo marinaro, dove il legame con le tradizioni si respira in ogni angolo. È Cetara, paesino della bellissima costiera amalfitana, forse ancora non invaso dal turismo di massa. Le case sono raccolte attorno alla chiesa dalla cupola maiolicata ma il vero cuore del paese è senz’altro il piccolo porto pieno di imbarcazioni dove fanno capolino le regine di questo paese: le alici, dalle quali si ricava la colatura, ormai famosissima in tutto il mondo. Tra i vichi del paese ci si perde nei negozietti che vendono prodotti dedicati interamente a questo pesce molto semplice ma anche gustoso. Non mancano anche prelibatezze dedicate al tonno, altro pesce simbolo di Cetara, apprezzato anche dai giapponesi tanto da richiederlo per il sushi. Un paese, insomma dove la gastronomia fa da padrona, ma anche una passeggiata tra i vichi ad ammirare l’architettura particolare e tipica della costiera vi lascerà soddisfatti. Noi lo abbiamo visitato nel pomeriggio, ma al tramonto lo spettacolo è davvero assicurato. La costiera amalfitana è una perla di rara bellezza. Una volta arrivati, i paesini si susseguono lungo strade tortuose adornate da alberi di limoni a perdita d’occhio. La vista è quella di un mare azzurrissimo e limpido che ci fa subito sentire in vacanza e dopo il lungo periodo di quarantena è proprio la sensazione che volevamo sentire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *